Proseguono le attività relative al Progetto Terramare

Proseguono le attività relative al Progetto Terramare: 8 ragazzi ospiti della comunità Don Bosco, gestita dalla Cooperativa Il Gabbiano di Agrigento, sono in visita a Lampedusa per svolgere alcune attività insieme agli altri partner di progetto. Venerdì, 22 giugno,  il primo incontro presso la sede della Riserva Naturale “Isola di Lampedusa”, dove Legambiente ha raccontato  le particolarità naturalistiche dell’isola e le attività che svolge come Ente Gestore della riserva. Sempre insieme a Legambiente, nella mattina di sabato, 23 giugno, è stata realizzata la pulizia della fascia di pre-riserva, da Cala Galera all’isola dei Conigli. Nei prossimi giorni sono previste anche attività di informazione e sensibilizzazione presso le diverse spiagge dell’isola, per far conoscere a turisti e visitatori gli obiettivi del Progetto. Martedì 26 giugno si svolgerà invece un altro intervento di pulizia, lungo una fascia costiera ricadente sia all’interno della Riserva Naturale che dell’Area Marina Protetta. In questi giorni i ragazzi avranno anche modo di conoscere altre realtà ed associazioni dell’isola: hanno già fatto visita agli orti urbani, dove è in corso il progetto P’Orto di Lampedusa dell’associazione Terra!Onlus, e alla Biblioteca per ragazzi e bambini, dove sono state fatte alcune letture di gruppo dei Silent Book.

Le Tartarughe Caretta Caretta

Una stagione particolarmente favorevole per la riproduzione di Caretta caretta a lampedusa

Una stagione particolarmente favorevole per la riproduzione di Caretta caretta a Lampedusa: ben 9 nidi sono stati deposti sulle spiagge dell’isola. Grazie alle attività di monitoraggio delle nidificazioni sono stati raccolti importanti dati scientifici sulle femmine nidificanti.
Ogni nido è stato inoltre recitato per proteggere le uova da possibili predatori e costantemente sorvegliato per tutto il periodo di incubazione. Sulla spiaggia dei Conigli, all’interno della Riserva Naturale Orientata “Isola di Lampedusa” gestita da Legambiente, sono stati deposti 5 nidi. Due nidi sono invece stati deposti a Cala Pisana e altri due a Cala Croce.
Al momento sono in corso gli eventi di schiusa, che proseguiranno per tutto settembre e ottobre: ad oggi più di 300 piccole tartarughe sono già fuoriuscite dalla sabbia e giunte in mare e molte altre nasceranno nei prossimi giorni.